Formiche Di Grosseto 

Datos Generales

Caracteristicas

Servicios En El Muelle

Descripciòn

Le Formiche di Grosseto sono tre piccoli isolotti che fanno parte dell'Arcipelago Toscano e si trovano di fronte al promontorio dell'Argentario, a circa 28 km di distanza da porto Santo Stefano.

I due estremi delle Formiche di Grosseto sono distanti tra loro circa un miglio marino e sorgono su un tratto di mare molto profondo ed estremamente apprezzato dai subacquei. Tutta la zona è area naturale protetta ed è considerata sito di interesse regionale.

L'isola più grande delle Formiche è quella situata a nord ovest, dove si erge anche un faro marittimo che emette un lampo bianco ogni sei secondi visibile a 11 miglia di distanza. Il faro è stato ristrutturato nel 1919, ma è stato posto sulla Formica Grande nel 1901 dalla Marina Militare. Attualmente è completamente automatizzato, ma in passato ospitava l'abitazione dei guardiani.

Le isole sono utilizzate da molti uccelli acquatici tra cui il gabbiano reale, che le ha popolate anche a causa della presenza di alcune discariche lungo la costa grossetana. Attualmente le autorità sono impegnate a preservare l'habitat naturale delle isole e stanno monitorando la flora e la fauna.

La zona è frequentatissima dai diportisti che provengono dalle coste e si ormeggiano intorno alle isole per pescare e fare attività subacquea. Da qui gli altri punti dove ormeggiare la barca sono tanti, a poche miglia di distanza ci sono l'isola del Giglio, il promontorio dell'Argentario, Punta Ala e l'isola d’Elba. Porto Santo Stefano dista 13 miglia e Castiglione della Pescaia 11.

Le tre isole si chiamano Formica Grande, Formica Media e Formichino e hanno numerosi punti d’immersione con pareti spettacolari. Sulla Formica Grande c’è anche una pista per l'atterraggio di elicotteri e tre vecchi pontili per ormeggiare le barche. I pontili sono disposti in maniera da essere riparati dai venti e dalle correnti e teoricamente l'approdo sarebbe vietato, tuttavia in alcuni giorni l’affollamento di barche e di gommoni è elevatissimo.

Le pareti delle isole si inabissano rapidamente fino a 100 metri di profondità e, grazie alla distanza abbastanza elevata dalla costa, sono dei paradisi naturali incontaminati. Il mare è limpidissimo e la visibilità è ottima anche negli abissi oltre 70 metri, fino a toccare il fondale sabbioso.

A nord ovest della Formica Grande c’è la secca Zì Paolo, che ha un cappello di circa 6 metri sopra un fondale di 70. Intorno alla Formica Media ci sono i resti di alcune antiche anfore e una piccola grotta a 62 metri di profondità popolata da gamberetti e musdee. L'Arcipelago delle isole toscane è meraviglioso e per questo motivo molto frequentato specialmente durante la stagione estiva.

Comentarios