Rada Di Porto Azzurro 

Datos Generales

Caracteristicas

Servicios En El Muelle

Descripciòn

La rada di Porto Azzurro è molto estesa. Situata sul lato orientale dell’Isola d’Elba, è larga all’incirca 500 metri. La rada è ben protetta dai venti che spirano da ovest, ma è al contrario aperta ai venti orientali. I venti di Scirocco creano una forte risacca.

Porto Azzurro è dotato di un porticciolo. Al suo interno vi sono dei pontili galleggianti che offrono un buon numero di ormeggi; molto spesso però, soprattutto in agosto o comunque durante la stagione estiva, esso è preso di mira dalle imbarcazioni dei turisti ed è quindi difficile trovare un posto per la propria imbarcazione. I servizi sono pochi ma utili: è possibile ricaricare batterie, fare rifornimento d’acqua e far sciacquare la barca.

La rada di Porto Azzurro, posta a Est dell’imboccatura del porto, costituisce un buon punto di ormeggio alternativo. Il fondale, che arriva a un massimo di 10 metri, è fangoso ma non sempre garantisce una buona tenuta.

Nella parte più interna della rada la profondità diminuisce drasticamente e il fondale non è propriamente ottimale: a seconda dei punti, la consistenza del fango varia molto. Si sconsiglia di ancorare in prossimità della riva meridionale in quanto è una zona molto trafficata dai traghetti in manovra.

Per arrivare al cuore del paese è necessario entrare proprio dalla rada, poiché Porto Azzurro risulta essere nascosto dietro alla fortezza, ancora oggi utilizzato come penitenziario. Si tratta di un paesino ricco di colori e di profumi, dove è possibile acquistare qualunque cosa possa servire e dove usufruire di un buon numero di servizi, totalmente assenti all’interno della rada.

Non mancano bar, ristoranti, gelaterie e localini di ogni sorta dove rilassarsi e riposarsi. Il centro è ricco di negozi di alimentari, di boutique e di negozi di abbigliamento; si sottolinea anche la presenza di un piccolo cinema all’aperto.

In paese è presente una stazione di rifornimento che eroga diversi tipi di carburante, gasolio incluso. Lungo la riva, in direzione dell’imbarcadero Toremar, si trova anche uno shipchandler abbastanza fornito.

All’intero della rada ci sono un gran numero di calette e piccole baie. A Nord dell’ingresso si apre Cala Barbarossa. Questa cala è aperta a Sud – Est ma risulta essere ben ridossata dalle altre direzioni. Essa è caratterizzata da rive rocciose e selvagge a Nord e da un panorama verdeggiante a Sud. Il fondale è costituito da alghe, inframezzate da poche rocce, e da tratti sabbiosi. Il lato meridionale della cala è molto ripido, ma il resto del fondale ha una pendenza regolare.

Non mancano le spiagge, sia all’interno della rada che nei dintorni. La spiaggia La Rossa, nonostante la vicinanza al porto, è caratterizzata da acque limpidissime. È composta da sabbia e ghiaia fine, è lunga un centinaio di metri ed è molto apprezzata perché è vicina al paese ed è quindi raggiungibile facilmente a piedi.

All’esterno della rada si trova invece La Pianotta, composta di ghiaia: le sue acque sono estremamente limpide e costituisce la destinazione perfetta per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni. Essendo esposta ai venti orientali, poi, è molto apprezzata da chi pratica il windsurf.

Adiacente alla Rada di Porto Azzurro si trova Cala di Mola. Il cantiere di Mola dista soltanto 300 metri in direzione Nord – Est.

A due miglia dalla rada di Porto Azzurro si apre una baia chiamata Seno D’Ortano, ideale per rilassarsi tra un tuffo e l’altro.

 

 

Comentarios