Porto Di Cetara 

Datos Generales

Caracteristicas

Servicios En El Muelle

Descripciòn

Il porto di Cetara si trova in prossimità della città di Salerno e costituisce uno degli ultimi approdi della Costiera Amalfitana.

Il porto è costituito da una banchina con un molo di sopraflutto lunga circa 140 metri e da un molo di sottoflutto di 250 metri, composto da due bracci.

L’approdo è occupato prevalentemente dalle piccole barche degli abitanti del luogo e dai pescherecci. Da maggio a settembre vengono allestiti alcuni pontili galleggianti, gestiti da una società di servizi comunali, che rappresentano l’unico luogo di approdo autorizzato per le imbarcazioni da diporto in estate.
Durante il resto dell’anno l’approdo è consentito invece nella prima parte del molo di sopraflutto. Una serie di cartelli esplicativi posti nei pressi della banchina regolamenta invece la permanenza nel porto, indicando che tipi di imbarcazioni possano sostarvi.

L’accesso al porto è facilitato dalla presenza di due fanali, uno rosso posizionato alla fine del molo di sopraflutto e uno verde collocato alla sommità di quello di sottoflutto
All’interno dell’area portuale si possono trovare anche un parcheggio per autovetture ed una rivendita di beni alimentari.
In estate è difficile trovare posto all’interno de porto a causa del numero delle postazioni di ormeggio non molto elevato.
In ogni caso, è possibile restare alla fonda alle spalle della banchina, a patto che le condizioni meteo siano favorevoli e che non ci sia vento di scirocco. Da qui si può facilmente arrivare alla spiaggia del porto con il proprio tender.

La spiaggia adiacente al porto è piccola e graziosa e il paese, fatto di case bianche e costruzioni dalle forme squadrate, sembra incastonato tra il mare e lo sfondo del monte Falerio. D’estate è possibile noleggiare lettini, sdraio ed ombrelloni presso gli stabilimenti balneari locali.
Nei dintorni del porto si possono trovare bar, ristoranti e negozi.

Cetara nasce come un piccolo borgo di pescatori e conserva ancora buona parte di questa sua indole. Questa vocazione da borgo marinaro lo rende una meta molto interessante da visitare anche nel periodo invernale
Il centro storico è piccolo e tranquillo. Le testimonianze dell’architettura duecentesca- come il campanile biforato- indicano il glorioso passato medievale della città.

 
Il porto di Cetara rappresenta un ottimo punto di partenza per raggiungere tutte le altre località della Costiera Amalfitana. Solo due miglia di navigazione dividono Cetara da Salerno mentre Agropoli- uno dei primi approdi della Costiera Cilentana- dista circa 24 miglia.


Il porto è anche un ottimo punto di partenza per raggiungere le molte baie e spiaggette dei dintorni, come ad esempio quella della Marina di Erchie.
I fondali nei dintorni di Cetara faranno senz’altro la felicità degli amanti delle immersioni.
Nella zona di Punta Fuenti, a 10 metri di profondità, è possibile ammirare i resti di un antico approdo privato romano, in ottimo stato di conservazione.

Il porto di Cetara è un ottimo approdo per chi voglia godersi le bellezze della Costiera Amalfitana senza rinunciare alla tranquillità.

 

Comentarios