Benetti Yachts Benetti Lady Candy

Benetti Yachts Benetti Lady Candy

Mega Yates

Descripciòn Embarcaciòn

Benetti Lady Candy è lo yacht che regala pieno relax durante la navigazione offrendo al tempo stesso tecnologia ed eleganza. Il suo design, particolarmente slanciato, è composto da una struttura a cinque ponti posti in risalto grazie al contrasto derivante dal colore scuro dato dalle finestrature circolari dei ponti superiori ed il colore bianco dello scafo.

Per la sua realizzazione il cantiere si è avvalso della collaborazione dello studio di progettazione Central Yacht, del comandante Paul Brackley e dell’ingegnere Brett Mitchell.

Importanti modifiche sono state apportate nella zona di poppa dove si assiste all’eliminazione del garage solitamente presente in quest’area la quale viene, invece, ritenuta la meno adatta al varo del tender, ma al contempo la migliore, essendo a pelo d’acqua, dove poter trascorrere momenti di socializzazione; pertanto, viene fatto posto ad un beach club completo di area bar con comodi divani ed illuminato anziché da finestre, da oblò in grado di garantire una sicurezza maggiore, essendo una zona a pelo d’acqua e quindi particolarmente a contatto con le onde; da qui mediante un tramezzo in vetro si accede a dritta dove è collocata la palestra. Inoltre, le scale, presenti sia all’esterno che all’interno, ne permettono un utilizzo anche in caso di condizioni meteorologiche non buone.

Nella zona di poppa del ponte principale viene invece spostato il garage per il tender il cui varo avviene mediante l’utilizzo di una gru. Ma non solo, il layout prevede un cambiamento anche per quanto riguarda la cabina armatoriale presente di solito nella zona di prua del medesimo ponte, la quale cede il posto ad un cinema, essendo ritenuta dai designer come la zona meno confortevole dell’imbarcazione a causa del movimento e dei rumori e della presenza delle catene dell’ancora.

La cabina armatoriale si trova, così, posizionata nella zona di poppa dell’upper deck in modo da godere di una privacy maggiore, mentre a prua è collocata la cabina Vip anch’essa estremamente spaziosa e confortevole. La cabina armatoriale è dotata di caminetto e bar con accanto uno studio; è dotata, inoltre, di un camerino il quale si affaccia su una terrazza privata. È illuminata da ampie finestrature ed arricchita mediante porte scorrevoli secondo lo stile Shoji screen, formate da due superfici in vetro le quali racchiudono all’interno uno strato di tessuto chiaro permettendo al contempo il passaggio della luce. In tal modo lo studio e la cabina possono essere separati dal salone, oppure è possibile chiudere la cabina ed il camerino, mentre lo studio e il salone possono essere aperti entrando in condivisione con la cabina Vip.

La cucina, sul ponte principale è separata dal salone da pranzo che occupa una superficie di 88 mq, mediante un corridoio a gomito il quale permette di evitare che vi arrivino i rumori, mentre le arre tecniche di uso frequente, come comandi delle luci o ventole, sono state sistemate dietro pannelli dalla facile apertura. Inoltre, il collegamento tra i vari ponti è assicurato mediante la presenza di un ascensore centrale il quale immette su atri estremamente eleganti da cui si accede ai vari ambienti. 

La zona di poppa del sun deck vede la presenza della cambusa provvista di un montavivande per permettere il passaggio dei piatti sporchi direttamente nella cucina dell’upper deck; il barbecue è, inoltre, provvisto di cappa aspirante per eliminare gli odori. La sovrastruttura del sun deck stesso, infine, permette di essere equipaggiata con una tenda in modo da ombreggiare il tavolo da pranzo, il quale è separato dalla piscina mediante uno schermo in vetro. Quest’ultimo può anche essere utilizzato durante la sera per la visione di film mediante l’uso di un proiettore inserito nella sovrastruttura. Infine, a prua dello stesso ponte è collocata la timoniera con il parabrezza in posizione leggermente angolata in modo da evitare il riflesso delle luci della plancia di comando.  

Anche gli interni sono estremamente raffinati mediante l’utilizzo di legni chiari quali betulla e rovere con toni neutri, verdi e gialli per i tappeti e le vetrerie. Sono presenti, inoltre, diverse varietà di marmi negli atri e nelle camere. 

In navigazione Lady Candy è in grado di offrire ottime prestazioni e comfort mediante la presenza di due motori MTU 12V 4000 da 1.320 kW ciascuno e due generatori Cat C9 Genset da 175 kW ciascuno i quali consentono di raggiungere una velocità massima di 15,5 nodi ed un’autonomia di 5.000 miglia alla velocità di 12 nodi.

Datos Tècnicos Del Barco

Datos Generales

  • Eslora màxima:
    56 m
  • Eslora de flotaciòn:
    47.6 m
  • Bao màximo:
    10.6 m
  • Calado:
    3.55 m
  • Desplazamiento
    900000 kg
  • Lastre:
    kg
  • Enderezamiento:
    N/A
  • Materiales de construcciòn:

Datos De La Vela

  • Àrea de la vela:
    m2
  • Armamento:
  • Vela mayor:
    m2
  • Espinàquer:
    m2
  • Gènova
    m2
  • I:
    m2
  • J:
    m2
  • P:
    m2
  • E
    m2

Motor

  • Motor:
    2 x MTU 12V4000 M53 1320 KW
  • Hp:
  • Transmisiòn
  • Depòsito combustible:
    130 lt

Internos

  • Materiales internos:
  • Cabinas
  • Literas:
  • Depòsito combustible:
    130 lt
  • Capasidad personas:
  • Inodoro:
  • Depòsito agua
    18 lt

Motorizaciòn