Vela Rava 

Porto Turistico

Caracteristicas

Servicios En El Muelle

Descripciòn

L’isola Rava dista 16 miglia nautiche da Zara ed è, con la sua superficie di soli 3,62 km2, una delle isole più piccole dell’arcipelago zaratino. Il numero degli abitanti è estremamente esiguo, appena un centinaio di persone, e gli unici centri abitati sono due piccoli paesi: Mala Rava e Vela Rava, collegati tra di loro tramite due sentieri. L’isola è selvaggia, totalmente priva di automobili: per spostarsi da una località all’altra, gli abitanti utilizzano prevalentemente vecchi trattori o piccole imbarcazioni.

Il porto principale dell’isola, nonché il più riparato, è quello di Vela Rava. Situato al centro dell’isola, è posto all’interno della baia di Marinica che si affaccia verso l’isola Dugi Otok. Il porto di Vela Rava è un porto di piccole dimensioni ma comunque molto apprezzato dai diportisti di ogni nazione in quanto considerato molto sicuro. Se infatti il libeccio può essere pericoloso quando soffia con troppa intensità, il porto offre una ottima protezione dalla bora.

All’interno della baia e lungo la costa sono posizionati alcuni piccoli moli riservati alle imbarcazioni private. All’interno del porto di Vela Rava hanno la possibilità di ancorarsi soltanto le barche locali; alcuni gavitelli appartengono invece al ristorante Keko. Una alternativa è data dalla possibilità di ormeggiarsi con ancora e poppa in banchina, nella parte esterna del molo del mandracchio: i posti disponibili con questa opzione sono pochi, soltanto cinque. Il molo per gli yacht in transito è gratuito ma totalmente privo di servizi.

Non c’è inoltre spazio per dare ancora all’interno del porto poiché ogni giorno, due volte al giorno, attracca il traghetto proveniente da Zara. Tale traghetto si ormeggia alla sponda meridionale della banchina principale ed eventuali imbarcazioni ormeggiate ne ostacolerebbero le manovre.

Sul grande molo principale riservato alle imbarcazioni di grandi dimensioni è possibile trovare una vecchia scuola ormai in disuso, l’ufficio postale del paese e un piccolo supermercato dove è possibile reperire generi alimentari e beni di prima necessità.

A 40 metri di distanza dal paese si trova la cisterna cittadina, dove viene conservata l’acqua potabile dell’isola, disponibile in quantità molto limitate. Dalla banchina principale si diparte una stradina che porta al paese vero e proprio e che, proseguendo, permette di raggiungere l’unico altro centro abitato dell’isola, ossia Mala Rava. Una seconda stradina parte invece dagli ormeggi.

Il porto di Vela Rava è privo di qualsiasi tipo di servizio ma viene comunque apprezzato dai diportisti soprattutto grazie alla bellezza dell’isola, ricca di piante di fichi e di ulivi; sull’isola Rava si produce infatti dell’ottimo olio di oliva.

Ciò che rende Rava un’isola unica nel suo genere è il cosiddetto centro del mondo: un grande buco nella terra situato dove un tempo cresceva una grande pianta di gelso. All’interno di questo buco, gli abitanti dell’isola versano periodicamente alcune gocce di olio di oliva con la convinzione che questo aiuti il mondo a ruotare più facilmente.

Comentarios